Premilcuore

A 60 km dal Relais Villa Roncuzzi, nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi sull’Appennino Tosco-Romagnolo, scorre il fiume Rabbi. L’acqua scende rapida, fino a che non confluisce nel fiume Montone.

Poco dopo la sua sorgente il fiume Rabbi si inalvea in uno splendido gorgo, la Grotta Urlante, una cascata che scende lungo una serie di marmitte dei giganti e che si riversa infine in una profondissima pozza, sotto un antico ponte in pietra del XVII secolo. Il mormorio dell’acqua echeggia tra le pareti rocciose estremamente lisce ed arrotondate fino a diventare un rombo che si disperde lungo la gola. In questo punto le pozze, ampie e profonde sono tre: due nella gola e una appena fuori. L’acqua è fredda ma favolosa e seppure il primo tuffo sia uno shock, per gli altri non esiterete più (nel pomeriggio è molto più calda)! Moltissimi sono coloro che si cimentano con i tuffi, vista la profondità delle vasche.

Discendendo il fiume verso Premilcuore si incontrano una serie di belle piscine naturali ombrose e verdi. Dopo circa un chilometro si trovano la Cascata della Sega, una cascata doppia, e La Seghina, più piccola ma comunque affascinante.

È consigliabile indossare scarpe da scoglio o sandali gommati, in modo da risalire il fiume senza scivolare (fate attenzione) e senza paura di bagnarsi i piedi.

Ricordiamo che per fare il bagno nei fiumi è raccomandabile non essere mai da soli e rispettare le regole per una nuotata o un bagno in sicurezza. È inoltre normale educazione riportare via l’immondizia e non sporcare.