Ferrara

Prima città moderna e tra le signorie più importanti e culturalmente fondanti del rinascimento italiano, Ferrara fu una delle capitali europee della cultura, dell’arte, della politica, della gastronomia, nonché punto di riferimento per artisti, poeti e cantori.

La dinastia estense, grande famiglia di mecenati eccentrici e colti, fu capace di trasformare in tre secoli un centro rurale in un capolavoro del rinascimento dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Sotto il dominio degli Este, infatti, Ferrara conobbe i suoi secoli di maggiore fioritura, ospitando le più importanti personalità dell’epoca in campo artistico e letterario e rivestendo un ruolo di primissimo piano in molti campi.

Patria del “mangiar bene”, Ferrara vanta una tradizione culinaria che affonda le proprie radici in epoca medioevale, con piatti tipici davvero tutti da gustare. Tra le ricette simbolo della cucina ferrarese vanno sicuramente annoverati i cappellacci di zucca, che venivano gustati già in epoca estense. Dalla particolare forma a cappello (da cui il nome) hanno un morbido ripieno di zucca violina che, per la sua dolcezza, crea un eccezionale sapore agro-dolce, autentica meraviglia per il palato.

Una città da vivere in ogni stagione: tantissimi, infatti, gli appuntamenti che animano Ferrara durante l’anno, rivolti ad un pubblico davvero variegato e destinati a soddisfare le esigenze di tutti! Dal celebre Palio di San Giorgio, con sfilate, esibizioni e gare tra le contrade allo stravagante “Ferrara Balloons Festival”, uno dei più grandi ed importanti festival di mongolfiere nel panorama mondiale; dal festival “Internazionale” che convoglia alcuni tra i più prestigiosi giornalisti, scrittori ed intellettuali italiani e stranieri al sempre caratteristico “Buskers Festival” che trasforma la città in un tempio della musica libera riunendo musicisti e artisti provenienti da ogni parte del mondo.